:: Oltre l'Apparenza ::
Benvenuto visitatore...
questo forum è aperto a tutti coloro che hanno
la sensibilità e la voglia di confrontarsi senza timore.
Se lo troverai in sintonia con te
sarà un privilegio accoglierti tra noi.



 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 La musica nuova, dal pianoforte

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sorgente
Primi passi
Primi passi



MessaggioOggetto: La musica nuova, dal pianoforte   Ven Mar 19, 2010 8:19 am

a chi piace e incuriosisce la musica contemporanea, specialmente come parte delle nuove proposte per pianoforte, segnalo almeno un paio di video ai quali assistere digitando bestellen76, nei motori di ricerca.
Tropfen (gocce) è l'invenzione più recente. Nelle voci collegate si parla della possibilità di formare alla scrittura musicale, però è solo una proposta. Una sorta di possibilità
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: La musica nuova, dal pianoforte   Ven Mar 19, 2010 10:50 am

Sorgente ha scritto:
a chi piace e incuriosisce la musica contemporanea, specialmente come parte delle nuove proposte per pianoforte, segnalo almeno un paio di video ai quali assistere digitando bestellen76, nei motori di ricerca.
Tropfen (gocce) è l'invenzione più recente. Nelle voci collegate si parla della possibilità di formare alla scrittura musicale, però è solo una proposta. Una sorta di possibilità

Ho ascoltato Tropfen (gocce)

(metto il link perché non mi è riuscito postare il video direttamente)

http://vimeo.com/9877127

e ho ascoltato anche Lo spaventapasseri che posto di seguito



Alcune considerazioni......

La prima (desunta dai link visitati): hahahah possiamo chiamarti Massimo? ho ragione io!

La seconda (riflessione personale): i miei studi sono stati prettamente classici

e mi riferisco anche a una generazione nella quale la musica moderna-contemporanea

era poco eseguita e quindi fruita..... non ho studiato composizione.....

per cui la ricerca delle sonorità innovative (rispetto ai canoni tradizionali)

mi è sconosciuta..... per cui devo ammettere la mia "sordità" nei cfr delle invenzioni.....

ammetto che di gran lunga preferisco ascoltare

sto pensando.. non so in che termini volessi trattare questo tema....

ma io ho espresso ugualmente il mio parere in proposito....
Tornare in alto Andare in basso
dharma
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioOggetto: Re: La musica nuova, dal pianoforte   Ven Mar 19, 2010 12:46 pm

sorgente,,,io preferico la musica classica,,,

certe sonorità ''moderne''non so perchè ma non mi fanno star bene,,,sarà come per i quadri ,,,amo le forme armoniche e un pò classiche,,,


non so ,,,come se non riuscissi ad apprezzarle ,,,forse perchè come dice carla ,non ho avuto un'educazione all'arte contemporanea ,,e quindi non conoscendola ,,,non la comprendo,,,

tu pensi che sia per quello ?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sorgente
Primi passi
Primi passi



MessaggioOggetto: Re: La musica nuova, dal pianoforte   Ven Mar 19, 2010 6:01 pm

Massimo è come se fosse mio fratello, una sorta di proiezione di come avrei voluto essere.
Luca, chiamatemi Luca. Cioè l'amico e confidente, che ha voluto aiutarlo offrendogli una
tastiera a corrente. Grazie a essa Massimo ha potuto dedicarsi e scrivere quanto ascoltato.
Essendogli amico dall'adolescenza lo conosco bene. Aveva velleità di comporre, ma si applicava sporadicamente, poi lo fece quasi come una scelta. Sentì però il bisogno di scrivere cose assai semplici (melodia e basso), al pianoforte. Passarono ancora mesi e anni, sinchè trovò uno stile tra il classico e il moderno, due anni fa se ne fece una registrazione. Dopo la quale trovò la musica che cercava nei paradossi della contemporanea, tra frasi lamentose e situazioni gelide, fra vigori a loro modo consonanti
e espressioni trasfigurate.
Adesso so che è stanco, penso anch'io che della musica sua ne ha prodotta a sufficienza, nei recenti due anni. Per convincersi di scrivere contemporaneo ha dovuto misurarsi con
la consonanza abituale, questo mi sembra piuttosto curioso. Peraltro aveva suonato musiche del novecento.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: La musica nuova, dal pianoforte   

Tornare in alto Andare in basso
 
La musica nuova, dal pianoforte
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Immagini dalla Nuova Inghilterra! 2
» Cuscino pianoforte a coda
» NUOVA SIGLA
» La nuova Cella
» Musa della musica

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
:: Oltre l'Apparenza :: :: Oltre :: Arte & Spettacolo-
Andare verso: