:: Oltre l'Apparenza ::
Benvenuto visitatore...
questo forum è aperto a tutti coloro che hanno
la sensibilità e la voglia di confrontarsi senza timore.
Se lo troverai in sintonia con te
sarà un privilegio accoglierti tra noi.



 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Cibo della mente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Cibo della mente   Mar Lug 27, 2010 8:53 am

Molto spesso abbiamo sentito definire la lettura come "il cibo della mente", pare che ci sia anche una base scientifica...


Scoperto il perchè anni sui libri "proteggono" dalla demenza


Anni e anni passati a sudare sui libri riducono il rischio di ammalarsi di demenza. Finalmente oggi un gruppo di ricercatori GB e finlandesi ha scoperto il perché. Si tratta, infatti, spiegano su Brain di un dilemma che ha sconcertato gli scienziati per molto tempo.

Esaminando il cervello di 872 persone incluse in tre grandi studi sull’invecchiamento - che prima della morte avevano compilato dei questionari sui propri studi - i ricercatori hanno scoperto che un grado maggiore di istruzione aiuta le persone a far fronte molto meglio ai cambiamenti cerebrali associati alla demenza.

Gli studi più recenti hanno dimostrato che una maggiore istruzione riduce il rischio di demenza legato all’età, ricordano gli autori. Ma finora non si era capito se erano proprio gli anni passati sui libri a “proteggere” il cervello, o piuttosto uno status socio-economico elevato, abbinato a uno stile di vita più sano e consapevole, due caratteristiche frequenti nei soggetti che studiano più a lungo.

Ebbene, la ricerca condotta da Carol Brayne dell’Università di Cambridge dimostra che persone con differenti livelli di istruzione presentano patologie cerebrali simili, ma le più istruite sono meglio in grado di compensare gli effetti della demenza.

«Si è già visto che non esiste una relazione uno-a-uno tra la diagnosi di demenza nel corso della vita e le alterazioni osservate nel cervello al momento della morte - spiega Hannah Keage dell’Università di Cambridge - Una persona può mostrare segni importanti di patologia nel cervello e un’altra ben pochi, eppure entrambe possono aver sofferto di demenza. Secondo il nostro studio l’istruzione» sembra essere un’arma in più, in grado di «consentire ad alcune persone di far fronte meglio ai cambiamenti a livello cerebrale, prima di mostrare sintomi di demenza».


Da La Stampa
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Mar Lug 27, 2010 4:16 pm

Grazie Elettra per questa notizia, non fa che confermare quello che ho sempre pensato, che il cervello, va sfruttato perchè ha infinite potenzialità e va tenuto in allenamento! vittoriaaaa!!
Tornare in alto Andare in basso
flilla
Scrittore eccelso!!!
Scrittore eccelso!!!
avatar


MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Mar Lug 27, 2010 4:55 pm

Su quello che dice lonely non ci piove, per esperienza personale ho avuto modo parlare con una logopedista la quale mi disse che l'uomo sfrutta solo una parte delle potenzialità del cervello, ma questo lo dicono tutti gli scienziati e ricercatori, non è una novità. Mentre queta della lettura contro la demenza è una novità, piacevolissima per chi ama leggere, a me piacerebbe tantissimo, purtroppo è il tempo che mi manca............................però mi sto organizzando per quando ne avrò un pò di più, infatti non perdo occasione di comprare dei libri, le bancarelle ed i negozi per me rappresentano il Paese dei Balocchi...........................spero di non fare la fine di Pinocchio però nuoooo daiii
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
lisa
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Mar Lug 27, 2010 6:31 pm

Personalmente non saprei come fare se non ci fossero i libri che permettono alla nostra persona di conoscere,spaziare,rilassarsi,crescere,guardare le stesse cose con occhi altrui,regalare emozioni e farci compagnia insomma degli alleati che stanno con me da anni!!

La mia libreria di casa non li contiene più e così sono passata a riempire scatoloni che ben imballati alloggiano in cantina e ciclicamente vengono sotituiti da scatoloni più grandi!
leggere è un ottimo esercizio per la mente ma anche per lo spirito e lo consiglierei vivamente piuttosto che sottoporsi ad ore di noiosa tv che porta piuttosto ad un appiattimento delle nostre coscienze raccontandoci le cose come si vogliono far arrivare senza lasciare libera la creatività e la rielaborazione personale.

Non so cosa avrà in serbo la vita futura per me,ma alla peggio sarò una demente ricca di emozioni e di viaggi introspettivi che devo molto ai libri.
Resta inteso che il mio parere sulla tv è solo mio e perfettamente opinabile!

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
dharma
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Mer Lug 28, 2010 9:24 am

oltre a leggere ,,oxxorre anche cercare di memorizare xiò che si legge ,,ho avuto esperienza in proposito 5 anni fa ,quando ho dato l'esame per istruttore di yoga,,,

un conto era conoscere leggendo le cose,,,ne rimangono pochine a meno di riutilizzarle continuamente,,,un altro conto..era memorizzare per poter ripetere,,,

è stato come ricominciare da capo ,,,

rita levi montalcini,,diceva che in vecchaia i neuroni superstiti devono far il lavoro che facevano tutti gli altri insieme ,,e occorre allenarli,,

un fenomeno attuale è quello dell'analfabetismo di ritorno,,,

speriamo bene ,,,vado a studiare lingua
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Mer Lug 28, 2010 1:03 pm

Oh Dharma, tocchi un tasto dolente per me.

Io faccio una fatica enorme a memorizzare, ma veramente grande, non ti puoi immaginare, e mi sono accorta di questo "declino", o come altro vogliamo chiamarlo, circa 15 anni fa ormai.

Da quello che ho letto qua e la', pare che l'insonnia dia una grande mano nel processo di "distruzione" della memoria, e io ormai, soffro di insonnia direi da almeno 15 anni, pero' chissa' se e' solo quello....
Tornare in alto Andare in basso
flilla
Scrittore eccelso!!!
Scrittore eccelso!!!
avatar


MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Mer Lug 28, 2010 1:11 pm

Elettra ha scritto:
Oh Dharma, tocchi un tasto dolente per me.

Io faccio una fatica enorme a memorizzare, ma veramente grande, non ti puoi immaginare, e mi sono accorta di questo "declino", o come altro vogliamo chiamarlo, circa 15 anni fa ormai.

Da quello che ho letto qua e la', pare che l'insonnia dia una grande mano nel processo di "distruzione" della memoria, e io ormai, soffro di insonnia direi da almeno 15 anni, pero' chissa' se e' solo quello....
hai consultato un esperto? Non solo per l'insonnia che sicuramente curerai per quanto sia possibile, ma per la memoria, potrebbe aiutarti a "rinforzarla"...............il bue che dice cornuto all'asino a volte faccio uno sforzo enorme per ricordarmi di non dimenticare, ma è tutto inutile nuoooo daiii
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Mer Lug 28, 2010 1:16 pm

No Flilla, non ho consultato ancora nessuno, se non un omeopata, il mio problema permane.

Qualche volta mi domando come facevo a studiare, a memorizzare intendo, adesso mi sembra davvero dura riuscirci.

Sai che a volte, se mi fanno domande a bruciapelo, tipo: "Il tuo cantante preferito", o "L'autore ......" ecc. , mi devo fermare a pensare perche' mi sfuggono anche i nomi....

Sigh!




...
Tornare in alto Andare in basso
flilla
Scrittore eccelso!!!
Scrittore eccelso!!!
avatar


MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Mer Lug 28, 2010 2:36 pm

eh no ragazza mia, così non va, devi consultare un esperto, sei troppo giovane per soffrire di questo genere d'amnesie, oppure sei troppo, ma proprio tanto, presa da altro che la tua mente fa un pò di confusione imbarazzo..
Anch'io una volta avevo una memoria tale che in ufficio ero il punto di riferimento di tutti, non c'era il pc all'epoca ed io facevo le sue veci, ora non è più così, un pò per l'età ed un pò perchè le cose che devo tenere a mente sono altre, per cui la mia memoria s'è un pò fossilizzata, fossi in te consulterei uno specialista che potrebbe consigliarti di prendere qualche farmaco, magari omeopatico, per rafforzare la memoria.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sorgente
Primi passi
Primi passi



MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Dom Mag 29, 2011 7:33 am

Distinguerei tra memorizzare e ricordare. Spesso vorremmo memorizzare cose delle quali non ce ne frega niente, però contro lo scadimento dei nostri interessi per qualcosa c'è poco da fare: è la nostra volontà di fondo che giustamente prevale.
Per ricordare invece ci si può attrezzare con l'agenda, il cellulare e album di appunti.
Provate a scrivere, scrivete molto: la memoria per le cose essenziali non vi mancherà.
Invece memorizzare cose pensate da altri.. giustamente non ce ne frega niente.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
armonia_completa
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   Dom Mag 29, 2011 7:22 pm

HO SEMPRE SOSTENUTO CHE LA LETTURA SIA EFFETTIVAMENTE COME DICE LISA, UN TENERE ALLENATA LA MENTE OLTRE CHE PERMETTERCI DI EVADERE CON LA FANTASIA E D'IMMEDESIMARCI IN SITUAZIONI CHE NELLA REALTÀ NON POTREMMO MAI VIVERE.... è COME UN STACCARCI E SPESSO CON UN LIBRO COINVOLGENTE CI LASCIAMO TRAVOLGERE TALMENTE CHE LO SENTIAMO PARTE DI NOI DA SENTIRNE L'ESIGENZA IN OGNI OCCASIONE, NELLE PIU ASSURDE MAGARI E NON SOLO SUL WC MA OGNI PRETESTO DIVENTA DI VITALE IMPORTANZA PUR DI FARCI VIVERE QUEST'EMOZIONE, QUESTO TRASPORTO....
MA POI QUESTO NUTRIMENTO VIENE CONSUMATO E TORNIAMO NELLA REALTA E C'ADDENTRIAMO IN UNA NUOVA E FORSE MENO COINVOLGENTE AVVENTURA....
HO SEMPRE AMMIRATO LE PERSONE TENACI CHE RESTANO FEDELI AI LORO RITMI SENZA DIVENTARNE SCHIAVI COME INVECE CHE, QUELLA RARA VOLTA QUANDO COMINCI UN'AVVENTURA LO DIVORI E NE DIVENTI PARTI COME FOSSE LA TUA PELLE E POI DISINTOSSICARTENE DIVENTA DIFFICILE CHE NON PUOI TRADIRLO CON QUALCOSA DI BANALE ED ASPETTI QUEL RICHIAMO CHE T'INVITI AD AVVENTURARTI NUOVAMENTE ALLA LETTURA VUOI PER LA STORIA O VUOI PER UN TITOLO E RICOMINCIA ALLORA QUELLA STRANA ED OSSESSIVA MALATTIA CHE NON è COMUNE AGLI ALTRI VERI LETTORI, MA DIVENTA UN BISOGNO DI VESTIRSI DI UNA NUOVA IDENTITÀ E MUOVERSI IN UNA NUOVA VITA, deli
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Cibo della mente   

Tornare in alto Andare in basso
 
Cibo della mente
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il piacere di leggere e gli effetti della lettura sulla psiche
» Tarme del cibo-Come debellarle?
» mascherine per interruttori della luce
» TOUR GUIDATO DELLA TOWER OF TERROR!!
» #4 Le ali della notte - dicembre 1998

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
:: Oltre l'Apparenza :: :: Oltre :: Arte & Spettacolo-
Andare verso: