:: Oltre l'Apparenza ::
Benvenuto visitatore...
questo forum è aperto a tutti coloro che hanno
la sensibilità e la voglia di confrontarsi senza timore.
Se lo troverai in sintonia con te
sarà un privilegio accoglierti tra noi.



 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 la vita al contrario

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
damdam
Admin
Admin
avatar


MessaggioOggetto: la vita al contrario   Dom Feb 22, 2009 12:37 pm

posto questo scritto
perchè lo trovo originale...
ognuno può poi giudicarlo dal suo punto di vista...


La vita dovrebbe essere vissuta al contrario.
Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo,
e così tricchete tracchete il trauma è bello che superato.
Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto
che vai migliorando di giorno in giorno.
Poi ti dimettono perché stai bene
e la prima cosa che fai è andare in posta
a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio.
Col passare del tempo le tue forze aumentano,
il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono.
Poi inizi a lavorare e il primo giorno
ti regalano un orologio d’oro.
Lavori quarant’anni finché non sei
così giovane da sfruttare
adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.
Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi,
fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare.
Poi inizi la scuola, giochi con gli amici,
senza alcun tipo di obblighi e responsabilità,
finché non sei bebé.
Quando sei sufficientemente piccolo,
ti infili in un posto che ormai
dovresti conoscere molto bene.
Gli ultimi nove mesi te li passi
flottando tranquillo e sereno,
in un posto riscaldato con room service
e tanto affetto,senza che nessuno ti rompa le scatole.
E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo.

Woody Allen
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cioccolataconpanna
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Feb 22, 2009 12:53 pm

Ma lo sai che è stato fatto un film che parla appunto di un uomo nato vecchio e poi ringiovanisce con gli anni!!! :affraid:
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
armonia_completa
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Mar Giu 02, 2009 1:12 am

"La vita fugge, non cercare dunque più di quanto ti offre la gioia del momento e affrettati a goderla."

STENDHAL
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
damdam
Admin
Admin
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Mar Giu 02, 2009 3:16 pm

cioccolataconpanna ha scritto:
Ma lo sai che è stato fatto un film che parla appunto di un uomo nato vecchio e poi ringiovanisce con gli anni!!! :affraid:

questa mi è nuova... non lo sapevo...grazie ciocky...

_________________
Se vogliamo misurare il valore della nostra vita
dobbiamo dare un valore alla vita degli altri
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
dharma
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Mar Giu 02, 2009 3:31 pm

,,,,bhe se si avesse la saggezza hahahah
della vecchiaia e poi... il fisico che ringiovanisce ,,,potrebbe andare ...
ma non son sicura .... sto pensando..
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Mar Giu 02, 2009 11:17 pm

Citazione :
Ma lo sai che è stato fatto un film che parla appunto di un uomo nato vecchio e poi ringiovanisce con gli anni!!!

Si chocky!
Il film è 'Il Curioso caso di Benjamin Button', con Brad Pitt e io l'ho anche visto, un film tristissimo schifoooo
Non è così bello ringiovanire quando chi ami invece invecchia e muore... nuoooo daiii nuoooo daiii nuoooo daiii
Tornare in alto Andare in basso
cioccolataconpanna
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Mar Giu 02, 2009 11:28 pm

lonely62 ha scritto:
Citazione :
Ma lo sai che è stato fatto un film che parla appunto di un uomo nato vecchio e poi ringiovanisce con gli anni!!!

Si chocky!
Il film è 'Il Curioso caso di Benjamin Button', con Brad Pitt e io l'ho anche visto, un film tristissimo schifoooo
Non è così bello ringiovanire quando chi ami invece invecchia e muore... nuoooo daiii nuoooo daiii nuoooo daiii
..sono d'accordo con te Claudia...non potrei mai vivere vicino ad una persona del genere...penso sia una cosa splendida passare il tempo con la persona che si ama ed invecchiare insieme... loooove
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Giu 21, 2009 8:35 pm

potrebbe essere allettante se non ci fossero molti lati negativi.....

non so fino a che punto girerebbe nel verso giusto il mondo...e poi se l'apprendimento e il sapere lo hai pochi anni prima di morire mi chiedo come hai vissuto fino ad allora?
bhò? eh?? eh?? mi pare al quanto problematico....ma poi tutto sommato non è mica tanto male il ciclo della vita attuale........

silva
Tornare in alto Andare in basso
Lucy
Penna esperta
Penna esperta



MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Sab Dic 03, 2011 10:42 pm

damdam ha scritto:
posto questo scritto
perchè lo trovo originale...
ognuno può poi giudicarlo dal suo punto di vista...


La vita dovrebbe essere vissuta al contrario.
Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo,
e così tricchete tracchete il trauma è bello che superato.
Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto
che vai migliorando di giorno in giorno.
Poi ti dimettono perché stai bene
e la prima cosa che fai è andare in posta
a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio.
Col passare del tempo le tue forze aumentano,
il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono.
Poi inizi a lavorare e il primo giorno
ti regalano un orologio d’oro.
Lavori quarant’anni finché non sei
così giovane da sfruttare
adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.
Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi,
fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare.
Poi inizi la scuola, giochi con gli amici,
senza alcun tipo di obblighi e responsabilità,
finché non sei bebé.
Quando sei sufficientemente piccolo,
ti infili in un posto che ormai
dovresti conoscere molto bene.
Gli ultimi nove mesi te li passi
flottando tranquillo e sereno,
in un posto riscaldato con room service
e tanto affetto,senza che nessuno ti rompa le scatole.
E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo.

Woody Allen


"Beato l'uomo che nasce vecchio e muore bammbino"? E' il vecchio proverbio cinese che tu hai sviluppato nelle fasi vitali sequenziali.

Ma forse i Cinesi intendevano a livello interiore...

Per scrivere questo post non devi gradire molto l'invecchiamento, è normale, guai se fosse il contrario o peggio se avessi la sindrome di Peter Pan, non saresti certamente equilibrato.

Il tempo non può essere fermato, ma credo che ad una certa età tutti se ne rendano conto, triste che s'illude del contrario.


Ultima modifica di Lucy il Dom Dic 04, 2011 12:43 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
damdam
Admin
Admin
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Sab Dic 03, 2011 11:47 pm

questo post l'ho trovato molto originale...
ed è di woody allen..
la paura di non accettarmi con l'avanzare del tempo forse esiste pure...
ma fin quando la mente è attiva non temo decadimenti...
e comunque più paura per chi mi è caro che per me stesso..
poi credo che la sofferenza faccia paura a tutti..
shoooock

_________________
Se vogliamo misurare il valore della nostra vita
dobbiamo dare un valore alla vita degli altri
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
shining
Penna esperta
Penna esperta
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 10:31 am

No!..
nuoooo daiii
vorrebbe dire che sappiamo già quando avrà termine la vita e questo non mi piacerebbe affatto, è forse più inquietante della paura del decadimento fisico.
E poi vedere tutta l'esperienza di vita che se ne va in cambio di una giovinezza che è comunque destinata a finire?!?

Un giusto accoglimento delle fasi della vita aiuta a superare le paure e la sofferenza legate all'avvicinarsi del....distacco!

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
damdam
Admin
Admin
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 11:13 am

avvicinarsi al momento ...
usando la giusta ironia e vivendo
con garbo e sintonia assaporando la vita
per quello che ti offre è un modo per me
importante lasciando un ricorso che non
può essere importante ma che sia anche leggero
come un soffio...
ok.. ma ora pensiamo a vivere!!!!
ooook

_________________
Se vogliamo misurare il valore della nostra vita
dobbiamo dare un valore alla vita degli altri
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Lucy
Penna esperta
Penna esperta



MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 1:04 pm

damdam ha scritto:
questo post l'ho trovato molto originale...
ed è di woody allen..
la paura di non accettarmi con l'avanzare del tempo forse esiste pure...
ma fin quando la mente è attiva non temo decadimenti...
e comunque più paura per chi mi è caro che per me stesso..
poi credo che la sofferenza faccia paura a tutti..
shoooock

Ah, Woody Allen, allora è una satira alla vita!

Purtroppo nessuno sceglie di nascere, questo basta per rendere tutto incerto, direi forzato, ma molta gente, pur essendo gravata fin da giovane di pesi insoppotabili, finge buon viso a cattivo gioco, esaltando la propria condizione per non spararsi, è la sindrome del prigioniero, che s'inventa tutte le meravigliose bellezze della sua cella, il ragnetto tessitore, la zanzara canterina, il moscone allegro, il topolino acrobatico, la pulce solletichina... ecc. ecc.

Non è certo il caso tuo o mio, ma di questi personaggi ne incontro tutti i giorni, e grazie a loro che il mondo gira e la vita continua, ne ho visti certi sorridere a denti stretti fino alla vecchiaia, pure poveri e ammalati, immagina che turbe psicologiche...





Ultima modifica di Lucy il Dom Dic 04, 2011 1:51 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sara68
Scrittore
Scrittore
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 1:38 pm

shining ha scritto:
No!..
nuoooo daiii
vorrebbe dire che sappiamo già quando avrà termine la vita e questo non mi piacerebbe affatto, è forse più inquietante della paura del decadimento fisico.
E poi vedere tutta l'esperienza di vita che se ne va in cambio di una giovinezza che è comunque destinata a finire?!?

Un giusto accoglimento delle fasi della vita aiuta a superare le paure e la sofferenza legate all'avvicinarsi del....distacco!

Quoto.
Mi è sempre sembrato che le persone anziane non temono la fine,
al contrario di quelle sul cammino, che temono di perdere i legami prematuramente.
O di quelle che non creano legami per non soffrire, illudendosi di vincere la vecchiaia e la morte.
Non so sinceramente che dirvi..
mi piace la mia vita...
e so che un giorno me ne dovrò andare
, fosse anche domani.
l'inevitabile fa parte della sua bellezza...
Di vivere o morire non dovrebbe fare alcuna differenza.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Lucy
Penna esperta
Penna esperta



MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 1:48 pm

Sara68 ha scritto:


... mi piace la mia vita...

Se ti piace significa che te la meriti. Goditela.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
shining
Penna esperta
Penna esperta
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 8:41 pm

Lucy ha scritto:

Ah, Woody Allen, allora è una satira alla vita!

Purtroppo nessuno sceglie di nascere, questo basta per rendere tutto incerto, direi forzato, ma molta gente, pur essendo gravata fin da giovane di pesi insoppotabili, finge buon viso a cattivo gioco, esaltando la propria condizione per non spararsi, è la sindrome del prigioniero, che s'inventa tutte le meravigliose bellezze della sua cella, il ragnetto tessitore, la zanzara canterina, il moscone allegro, il topolino acrobatico, la pulce solletichina... ecc. ecc.

Non è certo il caso tuo o mio, ma di questi personaggi ne incontro tutti i giorni, e grazie a loro che il mondo gira e la vita continua, ne ho visti certi sorridere a denti stretti fino alla vecchiaia, pure poveri e ammalati, immagina che turbe psicologiche...




Cara Lucy

non credi che persone infelici o gravate da pesi insopportabili possano trovare il modo di apprezzare la vita???
e che debbano per forza di cose piangersi addosso e dire: oh povero me tapino, come sono sfortunato????
e se queste persone si inventano l'asino che vola, il bradipo corridore e la zebra a pois per alleviarsi la sofferenza ..o come ami definirle tu.. le turbe psicologiche credi che sia sbagliato?

Ma la tua "professione" non dovrebbe essere quella di curare queste persone invece di giudicarle e deriderle?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
damdam
Admin
Admin
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 9:03 pm

non posso che essere d'accordo con shining..
che quoto in pieno.
ooook

_________________
Se vogliamo misurare il valore della nostra vita
dobbiamo dare un valore alla vita degli altri
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
armonia_completa
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 9:10 pm

PENSO ALL'UMILTA' DI PERSONE CHE SCELGONO CON SENSIBILITA' UNA PROFESSIONE PROPRIO PERCHE' PIU' IDONEE DI ALTRE A SVOLGERE QUESTO COMPITO CON PROFESSIONALITA' E SONO ORGOGLIOSA PER ESEMPIO DI PERSONE COME MIA SORELLA CHE MAI SI PERMETTEREBBE DI CALPESTARE UN PAZIENTE NE' DI GIUDICARLA PER LE SUE STRANE FANTASIE OD IL SUO ESSERE.... MA COME DETTO, STIMO PERSONE COME LEI CHE SVOLGONO CON IMPEGNO E DEDIZIONE IL LORO LAVORO CON LE PERSONE CHE ALTRE CHE SI PERMETTONO DI "DERIDERLE" CON SUPERIORITA'.... deli
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Lucy
Penna esperta
Penna esperta



MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 9:24 pm

Ognuno può fare ciò che vuole, ma l'ipocrisia non può essere una scuola di equilibrio interiore da propinare agli altri, pretendendo che si adeguino o che s'inchinino a un tale modo di essere, o meglio, di non essere, di chi agonizzando vuole convincerti di essere sereno o felice.

Secondo la mia preparazione professionale, oltre che per carattere, sono portata ad essere sempre realista, dunque chi è affetto dalla sindrome della finta felicità mi fa pena, ma se poi pretende di dichiararla legge... allora mi fa ridere, essendo un soggetto ormai irrecuperabile. Parlo per ipotesi, SENZA riferirmi a soggetti identificati.

Ribalto la domanda: Pensate che una persona gravata da mille problemi possa essere felice?

Ha più senso.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
damdam
Admin
Admin
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 9:39 pm

io penso solo che se avessi problemi non mi rivolgerei a te lucy...
mi spiace ma preferisco essere chiaro..
dall'alto del tuo " realismo"
penso che tu debba rivedere il tuo modo di porti e di proporti
non solo qui sul forum ma nella vita in generale...
e rispondo anche alla tua domanda
con un'altra domanda..
se una persona ha mille problemi è meglio porgere una mano
o chiudere la mano stessa e dargli un cazzotto?
vittoriaaaa!!

_________________
Se vogliamo misurare il valore della nostra vita
dobbiamo dare un valore alla vita degli altri
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Sara68
Scrittore
Scrittore
avatar


MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 10:13 pm

I problemi se ci sono sono fatti per essere risolti.
E li risolviamo con forza di umiltà e coraggio nel vivere la nostra vita, che amiamo a prescindere ed onoriamo quando la prendiamo come insegnamento, godendone i frutti.
Il resto, compreso la denigrante derisione di chi vive nella paura tutelante di non potercela fare, non fa altro che raffozzarci.
Perdoniamo chi non Ama la Vita,
poichè precluso da essa, semplicemente non ne vede altro che la Morte,
vivendo tutto l'Universo in modo inverso...
se uno vuole camminare con le mani in giù e i piedi pe l'aria, che ci possiamo fare noi?
ps: io cio er micio che me ruba er sorcio, non vedete?!?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Lucy
Penna esperta
Penna esperta



MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   Dom Dic 04, 2011 10:28 pm

Ci mancherebbe, ogni paziente si fida del suo psicologo, anche lì esiste l'effetto pelle, sai?

Il mio parlare è generico, non ho detto a nessuno di "rivedere il suo modo di essere", qui però tutti vogliono "revisionarmi", non ho capito perchè.

Allora, la risposta alla tua domanda è:

A me nella vita non manca quasi nulla, ma se dicessi di essere felice sarei solo una gran bugiarda, la felicità è una parola troppo grossa per questa vita e figuriamoci se nemmeno avessi un tetto sulla testa, non potessi mangiare o peggio mi mancasse la mia meravigliosa famiglia, in tal caso sarei una cinica spudorata se venissi a dirti che la vita mi piace e sono felice, magari accusandoti pure di essere tu un malato, sarei oltretutto una maleducata.

E' ovvio che se una persona chiede aiuto per i suoi problemi gli si dia, ma se fa dei suoi problemi un arma per demolirmi glieli lascio tutti e si scegliesse un'altra dottoressa.
Anche noi scegliamo i pazienti, lo sapevi?

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: la vita al contrario   

Tornare in alto Andare in basso
 
la vita al contrario
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Vita e costumi a bordo dei grandi velieri
» #50 La doppia vita di Marianne - agosto 2006
» albero della vita..
» E' inevitabile: il rapporto con dio determina la vita degli uomini.
» Albero della vita

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
:: Oltre l'Apparenza :: :: Oltre :: Arte & Spettacolo-
Andare verso: