:: Oltre l'Apparenza ::
Benvenuto visitatore...
questo forum è aperto a tutti coloro che hanno
la sensibilità e la voglia di confrontarsi senza timore.
Se lo troverai in sintonia con te
sarà un privilegio accoglierti tra noi.



 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Il birraio di Preston di Camilleri al Teatro

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Il birraio di Preston di Camilleri al Teatro   Mer Apr 14, 2010 1:17 pm

Questa l'introduzione allo spettacolo messo in scena dalla compagnia del Teatro Stabile di Catania in tutta Italia.

Tratto dal romanzo omonimo di Andrea Camilleri
con riduzione e adattamento teatrale Andrea Camilleri - Giuseppe Dipasquale
con Pino Micol, Giulio Brogi, Mariella Lo Giudice,
Gian Paolo Poddighe, Ester Anzalone, Valentina Bardi, Cosimo Coltraro,
Fulvio D’Angelo, Massimo Leggio, Leonardo Marino,
Margherita Mignemi, Rosario Minardi, Stefania Nicolosi,
Giampaolo Romania, Sergio Seminara
regia Giuseppe Dipasquale
scene Antonio Fiorentino
costumi Gemma Spina
musiche Massimiliano Pace
luci Franco Buzzanca

musiche dell’opera Il birraio di Preston di Luigi Ricci
su libretto di Francesco Guidi
eseguite da Maria Giovanna Lo Cicero (soprano),
Daniele Bartolini (baritono) e Kunstliche Akademie
Orchester New Poliphonia Chorus diretti da Carmen Failla

Durata 2h e 30 min

Vi espongo un breve le linee guida dell'opera:

«Era una notte che faceva spavento, veramente scantusa»: questo l’incipit che Andrea Camilleri usa per il suo Birraio di Preston, con buona pace dell’originale «Era una notte buia e tempestosa» di Edward Bulwer-Lytton. Nella versione di Camilleri la lingua si innerva, come di consueto, con lessemi siciliani, in un italiano dialettato che nei romanzi storici raggiunge i risultati più alti. Come per La stagione della caccia e La bolla di componenda, per Il Birraio di Preston l’autore prende spunto da l’Inchiesta sulle condizioni sociali ed economiche della Sicilia (1875-1976), un’indagine parlamentare che verificava l’atteggiamento degli isolani verso il governo a tre lustri dall’unificazione italiana, registrando come l’incomprensione e il disagio nascessero anche dalla rigidità degli uomini chiamati a governare la regione. Così è per la vicenda del prefetto Fortuzzi, fiorentino che si era distinto per scarsa empatia con la popolazione, fino all’imposizione dell’opera Il birraio di Preston, scelta per inaugurare il nuovo teatro di Caltanissetta. La notizia aveva destato malumore per la scelta incomprensibile, concretizzandosi in tafferugli durante la recita, fino all’ingresso in teatro di soldati a cavallo. Questo per la cronaca. Ma Camilleri gioca a partire dal dato storico per ambientare a Vigata la vicenda, protagonista il prefetto di Montelusa, Bortuzzi, intestardito nell’infelice imposizione. E le schermaglie dei melomani si incrociano con quelle tra il prefetto, che parla con spiccato accento toscano, interloquendo con altri “continentali” come il colonnello piemontese Aymone Vidusso, in un’avviticchiarsi linguistico speculare al complesso momento storico e sociale. Con Il birraio di Preston lo Stabile di Catania mette in scena Andrea Camilleri, riprendendo un allestimento di grande successo. La regia è di Giuseppe Dipasquale, autore con Camilleri della riduzione e dell’adattamento teatrale.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il birraio di Preston di Camilleri al Teatro   Mer Apr 14, 2010 1:18 pm

Aggiungo le mie impressioni, personali. Visto il 28/03/2010 al Teatro Carignano di Torino.
Non avevo bene idea di come potesse essere rappresentato il romanzo di Camilleri.
Alla fine poche parole per decriverlo, bello, entusiasmante, di un'ironia diretta, con accuse in stile "Camilleri" alla sua Sicilia...
Alcune parole erano molto "sicule", per fortuna le mie origini mi hanno aiutato molto, ed ho potuto apprezzare tutte le sfumature cercate dall'autore e dal regista!
Da vedere assolutamente. Nonostante le 2h30m il tempo vola, lo spettacolo è ben interpretato e le risate, quasi al limite delle lacrime, non si fanno attendere molto e continuano per tutto il tempo!
Ora vorrei leggere il libro, per capire le differenze...ma sono certo che sarà una lettura piacevolissima!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il birraio di Preston di Camilleri al Teatro   Mer Apr 14, 2010 1:19 pm

Questi i link fondamentali:

Teatro stabile di Catania
http://www.teatrostabilecatania.it/c...di_preston.htm

Clip You tube
http://www.youtube.com/watch?v=-LkoaOyEI28 - Teatro stabile di Catania

http://www.youtube.com/results?searc...+Preston+&aq=f - Video correlati

Wikipedia
http://it.wikipedia.org/wiki/Il_birraio_di_Preston
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il birraio di Preston di Camilleri al Teatro   Mer Apr 14, 2010 1:20 pm

Attualmente in scena dall'8 al 25 aprile 2010 al Teatro Valle di Roma

Questo il link
http://www.teatrovalle.it/index.php/...a/birraio.html
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il birraio di Preston di Camilleri al Teatro   Mer Apr 14, 2010 1:28 pm

Quanto mi piacerebbe vivere a Roma, e non solo per lo spettacolo.....
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Il birraio di Preston di Camilleri al Teatro   

Tornare in alto Andare in basso
 
Il birraio di Preston di Camilleri al Teatro
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il Teatro dell' Assurdo di Samuel Beckett
» Massimiliano Vado a teatro è una forza della natura
» Chi sono? (9) - Vera Castagna
» Puntata 6 luglio - Livia cerca di strozzare Carol
» Le Roi Lion Musical Disney

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
:: Oltre l'Apparenza :: :: Oltre :: Arte & Spettacolo-
Andare verso: