:: Oltre l'Apparenza ::
Benvenuto visitatore...
questo forum è aperto a tutti coloro che hanno
la sensibilità e la voglia di confrontarsi senza timore.
Se lo troverai in sintonia con te
sarà un privilegio accoglierti tra noi.



 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Quelle scarpe mi inseguono

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Quelle scarpe mi inseguono   Mar Ago 31, 2010 4:48 pm

Non ci posso credere, sara' la ventesima volta che provo a postare questo topic. Arrivo alla fine, e dopo l'invio mi cade tutto. Eppure il contenuto non e' cosi' scottante....o si?
----------------------------------------

Come ho gia' detto in qualche altro post, sono tempestata da mail di spam, al ritorno dalle ferie ne ho cancellati piu' di 100, molti di piu', principalmente mi volevano vendere viagra et similia. Non se ne puo' piu'.
Ma succede anche di peggio. Sara' il prezzo da pagare all'utilizzo dello splendido strumento che rimane in ogni caso internet.

Da Repubblica:

PUBBLICITA' WEB
Quelle scarpe mi inseguono. Se la pubblicità fa stalking
La storia della blogger canadese Julie Matlin, perseguitato dal messaggio di un paio di calzature, e i pregi e difetti del cosiddetto "remarketing". Per salvarsi basta un clic
di MAURO MUNAFO'

E' BASTATO cliccare su un paio di scarpe in mostra su un blasonato sito degli States: quella che sembrava una semplice sessione di e-shopping per Julie Matlin, "mommy blogger" canadese, si è trasformata in un'avventura ai limiti dello stalking virtuale. Sì, perché quel paio di scarpe (che la Matlin alla fine ha deciso di non comprare), ha continuato a perseguitare la blogger in tutti i siti internet che visitava, riproponendosi con la stessa insistenza attraverso le pubblicità nelle pagine più disparate, fossero essi siti di informazione o blog per fanatici tecnologici. Un rapido consulto del meteo? Ed ecco quelle scarpe. Uno sguardo alle foto postate da un amico su Twitpic? Ancora loro. Stessa storia su YouTube o Facebook o MySpace.

Partendo da questo aneddoto, raccontato dalla Matlin 1 sul suo blog, il New York Times 2 analizza un fenomeno sempre più diffuso e che genera preoccupazione su molti navigatori del web, anche in Italia. Pure nel nostro paese capita infatti che, una volta cliccato su un annuncio o su un banner, si finisca per visualizzarlo di continuo, anche se il messaggio che veicola non è di nostro interesse. Il nome tecnico di questo fenomeno è remarketing (o retargeting). In poche parole si tratta di una campagna pubblicitaria via web che punta direttamente a chi ha già interagito con un sito o con un prodotto, invitandolo a tornare di nuovo. Sul paino teorico la convenienza è evidente: se un utente sta cercando un hotel per le vacanze è probabile che visiti decine di siti diversi prima di scegliere la meta. Meglio quindi "ricordargli" che da quel sito inserzionista è già passato e che magari può valere la pena tornare.

Queste tipo di campagne non è una novità, ma ha subito un notevole incremento negli ultimi tempi in seguito alla discesa nel settore anche dei big della pubblicità. Un caso su tutti è quello di Google che ha lanciato il remarketing per i suoi Adsense lo scorso marzo. Curiosamente la pagina del gigante di Mountain View che spiega di che si tratta cita proprio l'esempio di un paio di scarpe.

Dove questo tipo di operazioni crea qualche perplessità è sul sempre delicato tasto della privacy: una pubblicità che ricorda quali scarpe hai guardato qualche giorno fa può creare fastidio, ma problemi più gravi possono sorgere quando ad essere visualizzati sono farmaci dimagranti, medicinali o altri prodotti sensibili. Basta dare un'occhiata ai commenti all'articolo del New York Times per rendersi conto di quanto questo genere di tracciamento degli interessi non sia troppo gradito dagli utenti, che in alcuni casi promettono il boicottaggio di chi usa questi sistemi di pubblicità. Il dibattito sull'efficacia di questo mezzo è aperto anche tra gli addetti ai lavori, in molti casi preoccupati di dare ai propri potenziali clienti l'idea di una persecuzione o di un interesse fin troppo invasivo.

In realtà il remarketing non è diverso dalle altre pubblicità mostrate online e può essere "addomesticato" usando gli stessi accorgimenti. Il tracciamento dell'utente si basa sui celebri cookies, dei file di testo che vengono salvati dal browser (il programma che si utilizza per navigare) e conservano memoria dei siti visitati, i login e le password. Questo tipo di tracciamento si basa solo sul browser e non è in alcun modo associato al nome o alle generalità della persona: basta cancellare i cookies (operazione eseguibile dalle opzioni dei browser o con programmi appositi) per eliminare ogni effetto del remarketing. Insomma: con un click le scarpe hanno cominciato lo stalking e con un click lo cesseranno.


Tornare in alto Andare in basso
flilla
Scrittore eccelso!!!
Scrittore eccelso!!!
avatar


MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   Mar Ago 31, 2010 7:21 pm

Anche a me è successo, ora non se è perchè ho scaricato AVG come antivirus o che altro, la persecuzione dei farmaci è cessato, ogni tanto ce n'è uno dei giochi d'azzardo, ma non più di tanti al mese.
Eppure io non ho mai curiosato in quei siti, tanto meno in quelli che riguardano i farmaci, però arrivano, non so da che dipenda eh??
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
flilla
Scrittore eccelso!!!
Scrittore eccelso!!!
avatar


MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   Mar Ago 31, 2010 7:31 pm

http://www.ilpost.it/2010/08/27/enlarge-your-penis/

Rustock è la più grande rete di spam al mondo: infesta milioni di computer ogni giorno con 46 miliardi di messaggi non desiderati

Questo può tornarci utile per conoscenza.

------------------------------

http://www.jugo.it/modules.php?name=News&file=article&sid=15767

prova anche a leggere quest'articolo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   Mar Ago 31, 2010 7:41 pm

Molto interessante questa notizia di gmail, io sono su yahoo, peccato che non abbia pure questa funzionalita'. E' vero che potrei anche cambiare indirizzo email....

Sono davvero stufa di tutto questo spam!

Grazie Flilla!!

Tornare in alto Andare in basso
dharma
Oltre l'apparenza....
avatar


MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   Mar Ago 31, 2010 8:59 pm

,,,a me arrivano continuamente pubblicità di libri in questo momento ,,,mi scivolano ai lati dello schermo ,,,,

per la posta,ho due indirizzi mail ,,uno con pochissimi contatti e abbastanza libero da spam,,,e una un pò per tutto,,e lì mi arrivano messaggi da ogni parte ,,,,
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   Mer Set 01, 2010 8:17 am

Elettra ha scritto:
Questo tipo di tracciamento si basa solo sul browser e non è in alcun modo associato al nome o alle generalità della persona: basta cancellare i cookies (operazione eseguibile dalle opzioni dei browser o con programmi appositi) per eliminare ogni effetto del remarketing. Insomma: con un click le scarpe hanno cominciato lo stalking e con un click lo cesseranno.



Sarà pure vero, ma il computer non dovrebbe essere uno strumento che migliora la vita semplificandola??

Io me ne intendo, in pò di pc, quindi per me non ci sarebbero problemi.

Ma molte persone no, e non mi sembra giusto che uno debba obbligatoriamente informarsi per riuscire a risolvere un problema o debba spendere soldi per un tecnico....

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   Mer Set 01, 2010 9:40 am

Hai proprio ragione Jko!

E anche il Corriere dice la sua a proposito di spam.

Lo spam all'88% del traffico mondiale delle email

http://vitadigitale.corriere.it/2010/08/spam-mcafee-malware-phishing.html
Tornare in alto Andare in basso
flilla
Scrittore eccelso!!!
Scrittore eccelso!!!
avatar


MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   Mer Set 01, 2010 5:11 pm

Ancora oggi vale il detto "la pubblicità è l'anima del commercio", non penso che gli spam vengano tutti cestinati, altrimenti che interesse avrebbe chi li manda a vagonate?
Fortunatamente, visto che son diventati troppo infestanti c'è chi cerca di porvi un rimedio.
Anch'io ho due indirizzi di posta elettronica, uno era stato intasato di spam, anche perchè lo usavo poco e pertanto non li cancellavo mai, ma nell'altro capita molto di rado che n'arrivino eh??
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   Mer Set 01, 2010 5:21 pm

Gia', io purtroppo ho commesso l'errore di firmare le n. petizioni dei giornali alle quali ho aderito, o di scrivere anche lettere a quotidiani con l'indirizzo di posta elettronica che contiene nome e cognome. Uno sbaglio colossale!

Sono finita nell'indirizzario spam di chiunque.
Tornare in alto Andare in basso
flilla
Scrittore eccelso!!!
Scrittore eccelso!!!
avatar


MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   Mer Set 01, 2010 5:31 pm

Elettra ha scritto:
Gia', io purtroppo ho commesso l'errore di firmare le n. petizioni dei giornali alle quali ho aderito, o di scrivere anche lettere a quotidiani con l'indirizzo di posta elettronica che contiene nome e cognome. Uno sbaglio colossale!

Sono finita nell'indirizzario spam di chiunque.

Brava adesso capisco perchè succede anche a me, certo le petizioni e le mail ai quotidiani rabbiaaaaa
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Quelle scarpe mi inseguono   

Tornare in alto Andare in basso
 
Quelle scarpe mi inseguono
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Scarpe scarpe scarpe dipinte!
» MEGLIO LE OPERE RECENTI O QUELLE DATATE?
» Accordo Disney-Basicnet, la Disney sulle scarpe Superga
» Spille scarpa
» Emosa (Emiliano) - Ilafabila.....il regalo di compleanno!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
:: Oltre l'Apparenza :: :: Introspezione :: Libertà di parola-
Andare verso: